Skip to content

La particolare visione del mondo di World Vision

agosto 4, 2016

Come sappiamo in Israele è stata approvata una legge che obbliga quelle Ong che siano finanziate da paesi esteri, per importi superiori al 50% rispetto al loro budget complessivo, a rendere esplicito nei loro materiali pubblicitari e nelle loro pubblicazioni la cifra e la provenienza di tali “doni”. E lo sappiamo perché il mondo ne ha dato notizia abbondantemente, indignatissimo per questa “violazione alle libertà”.

In realtà non è che ci sarebbe nulla di che scandalizzarsi: le cifre che alcune Ong maneggiano sono rilevantissime e quasi sempre provengono da organizzazioni governamentali estere. Nulla di drammatico.

Una di queste Ong, World Vision, è salita alla ribalta in questi giorni. Lo Shin Bet ha arrestato Mohammed Halabi, facente parte dell’organizzazione; è stato accusato di aver “stornato” più del 60% dei finanziamenti della Ong alla fazione di Hamas, Ezzedine Qassam, dal 2005.  Le cifre delle quali si parla si aggirano intorno ai dieci milioni di dollari annui. Ovviamente i soldi provenivano da donazioni internazionali. Raccolti con lo scopo manifesto di alleviare le “sofferenze” alla popolazione nella Striscia di Gaza, andavano invece a consolidare il potere di quelli che le sofferenze le infliggono.

Bimbo palestinese 1

Vediamo di saperne di più di questa Ong; ci viene in aiuto NGO Monitor: è una Ong inglese, fondata nel 1950. Si descrivono così: “Un soccorso cristiano per la difesa e lo sviluppo, impegnato con bambini, famiglie e comunità al fine di vincere sulla povertà e l’ingiustizia”.

Nel 2012 le sue entrate ammontavano a  2,67 miliardi di dollari; i loro “donatori” includono Inghilterra, Unione Europea, USAid, Canada, assistenza umanitaria della Germania e altri. Lavora a stretto contatto con diverse agenzie Onu, come l’Unicef, per esempio, o l’Alto Commissariato Onu per i Rifugiati, World Food Program ecc.

 

child

Operano in 100 Paesi, in America Latina, Africa, Asia, Medio Oriente, Europa dell’Est. Si descrivono come “Un partenariato internazionale di cristiani, la cui missione è quella di seguire il nostro Signore e Salvatore Gesù Cristo nel lavoro con i poveri e gli oppressi, di promuovere lo sviluppo umano, chiedere giustizia e testimoniare la buona notizia del Regno di Dio.”

Per il loro “settore” Gerusalemme/West bank/Gaza, World Vision ha maneggiato nel 2013, 18.364.480 dollari, dei quali 3,355,201 da contributi governativi. I suoi più stretti partners nella zona sono Grassroot Jerusalem, “una piattaforma per la comunità palestinese di mobilitazione, leadership e difesa che aiuta la comunità palestinese a Gerusalemme ad affrontare strategicamente le questioni umanitarie, di sviluppo e politiche che sistematicamente tolgono loro potere ed espropriano i palestinesi in tutta la città.” Grassroot sono finanziati da Commissione Europea, European Endowment for Democracy, Dan Church Aid, danese, dal consolato francese, dalla Chiesa finlandese, dal Rockfeller Brothers Fund e da World Vision. Grassroot ha una lunga storia di azioni anti israeliane, come il boicottaggio, false notizie in merito a confische ecc. ma anche contro l’Anp di Abbas che considerano “traditore del popolo”.

 

child-of-hamas

Fra le iniziative di “pace” finanziate da World Vision c’è anche l’attacco a quella parte del mondo cristiano che osa appoggiare Israele; il film “With God on Our Side” da loro caldeggiato, propone una serie di stereotipi anti ebraici, anti israeliani e anti sionisti. Naturalmente le loro descrizioni del conflitto vedono solo Israele come unico colpevole e responsabile. Il terrorismo di Hamas non è mai menzionato e forse ora sappiamo perché. Il tono è il solito: la retorica del “bambino” alle prese con l’orco israeliano.

La loro sezione australiana appoggia il documento Kairos, dei vescovi contro Israele, e intitola centri per la gioventù a terroristi palestinesi come Abu Jihad, colpevole del sequestro di un autobus, nel 1978, e della morte di 37 persone.

 

Children+Play+Toy+Guns+During+Eid+Celebrations+gkACx8lIeEkl

Ecco, questa è la visione del mondo della Ong cristiana World Vision. With compliments!

(Per altri articoli in merito a World Vision qui )

One Comment

Trackbacks & Pingbacks

  1. I BAMBINI DI GAZA GIOCANO | ilblogdibarbara

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: