Skip to content

Il Tamimi va in America

novembre 20, 2015

Ithaca, New York, è una cittadina affacciata sul lago Cayuga, con una popolazione costituita in massima parte da studenti del locale polo universitario. A Ithaca è abbastanza piazzato il noto gruppo anti-israeliano “Jewish Voice for Peace”. Non c’è da farsi ingannare dal pacifico nome, quelli di JVP di pacifico hanno poco; in prima linea per sostenere il boicottaggio contro tutti i prodotti israeliani, dalla cultura ai pompelmi, simpatizzano con gruppi come Hamas e Hezbollah, paragonano Israele alla Germania nazista e utilizzano tutto il mortifero repertorio che caratterizza quei gruppi anti-semiti che tentano di mascherare le loro ideologie dietro la facciata dell’origine ebraica di alcuni aderenti. Ovviamente coccolatissimi per questo dagli “attivisti”: Se lo dicono ANCHE gli ebrei! Mica saranno antisemiti anche loro!

Un loro manifestino di invito a boicottare Soda Stream puo’ spiegare bene la loro “dialettica politica”:

soda

Sono quelli che protestano a New York ogni volta che Israele reagisce agli attacchi di Hamas, che inscenano pantomime di soldati israeliani che uccidono inermi palestinesi, quelli che utilizzano immagini grafiche che si riferiscono alla Shoah e ai campi di concentramento nazisti. Sono quelli che interrompono le conferenze degli ambasciatori israeliani urlando “Smetti di ammazzare“,  sono quelli che pensano di poter piegare le tradizioni ebraiche alla loro agenda politica.

Lo staff dirigenziale è composto, tra gli altri, da Rabbi Brant Rosen, ospite fisso della pagina anti-israeliana Mondoweiss; Rabbi Lynn Gottlieb, uno dei rabbini che partecipo’ ad un meeting inter-religioso con Ahmadinejad, uno che giustifica la violenza terrorista palestinese, addossandone la responsabilità ad Israele.  Rabbi Alissa Wise, attivamente impegnata, come gli altri, nel boicottaggio dei prodotti israeliani; Liza Behrendt, la quale urlava contro il ministro Avi Dichter: Avi Avi, non ti preoccupare, ci vedremo all’Aja.

Jewish Voice for Peace e Neturei Karta sono in testa alla classifica della Anti Defamation League dei 10 gruppi più anti-israeliani in America. QUI un profilo un po’ più completo del gruppo e QUI un’idea a proposito di finanziamenti e finanziatori. Un’idea, perché chissà come mai i loro bilanci NON sono resi noti.

Tipica manifestazione di JVP

Tipica manifestazione di JVP

Bene, abbiamo introdotto “l’ambiente”. Ovviamente JVP si da un gran daffare nei campus e in generale nelle istituzioni scolastiche ed Ithaca per questo è l’ideale.

E che hanno pensato bene di organizzare, con il sostegno di un’insegnante attivista? Un bell’incontro con Bassem Tamimi che parlasse agli alunni delle terze elementari in merito ai diritti umani.

floresL’evento si è tenuto alla  scuola elementare Beverly Martin , il 18 settembre 2015. Jewish Voice for Peace gongolava su Facebook: che colpo! Un palestinese – e che palestinese!-  in carne ed ossa! Ed avevano ragione! Invitare Bassem Tamimi a parlare di diritti umani a dei bambini delle elementari è come invitare Barbablù a un meeting contro l’uxoricidio, il Lupo Cattivo a un incontro sulla salvaguardia delle bambine con i Cappuccetti Rossi, Gambadilegno a un meeting sulla legalità, Toto’ Riina a un progetto contro la mafia. Che colpo!

Del resto la specialità di Bassem Tamimi sono proprio i bambini; è stato arrestato dodici volte dalle forze di polizia israeliane e processato per incitamento di bambini alla violenza . Tutta la sua famiglia è impegnata nell’attività mediatica della spettacolarizzazione del conflitto, ma sono i suoi figli a fare la parte del leone. Finora la star di casa è stata sua figlia Ahed, che ha cominciato a calcare le scene giovanissima ed oggi, a 14 anni, vanta già un riconoscimento ufficiale da parte di Erdogan che l’ha eletta, nel 2012,  “bambina coraggiosa dell’anno” per le sue sceneggiate a puntate contro pazientissimi soldati dell’IDF.

shirley

Ma ultimamente ha esordito anche il suo figlio più piccolo, in uno show di successo che ha fatto immediatamente il giro del mondo. Con il suo braccetto ingessato, che ovviamente non gli impediva di tirare pietre, impietosi’ il mondo quando un soldato israeliano ebbe l’impudenza di tentare di fermarlo e sua sorella Ahed – quella bambina coraggiosa dell’anno- morse la mano del soldato che torturava il fratellino. Tutto sotto gli occhi della cotanta madre dei due, cugini, zie e telecamere. Ma è cosa nota. Buona la prima. Poi, alla fine delle riprese, tutti a cena allegramente insieme, bambino “torturato” compreso ovviamente.

tami

Com’è stato raggiunto papà Tamimi? Tramite un collega: Ariel Oro, un agitatore membro di JVP. Come Tamimi, Oro impiega i propri figli per le sue pièces teatrali, niente quindi di più logico che intraprendere un tour attraverso gli States con Tamimi.

L’insegnante che ha avuto l’emozione di ospitare Tamimi in classe è Mary Flores, un’attivista che è rimasta affascianata dal suo ospite: E ‘stato incredibile come siano stati chiariti ai bambini i diritti umani. Bassem è stato così gentile con loro.” In effetti Tamimi usa essere molto chiaro e diretto: gli ebrei mi hanno rubato la terra. Stop. Che altro c’è da dire? Mah, per esempio che Tamimi è parente di Ahlam Tamimi, quella che accompagno’ un attentatore suicida alla pizzeria Sbarro a Gerusalemme, dove si fece esplodere, uccidendo 15 civili, tra cui sette bambini. Quella che in un’intervista si rammarico’ di sapere che i bambini morti erano solo sette “Oh pensavo molti di più”, quella che dopo essere uscita di galera in uno degli odiosi ricatti “terroristi- contro rapiti” è stata premiata dall’Amministrazione palestinese con un programma tutto dedicato a lei, (le scene mediatiche sono un vizio di famiglia).

 

sbarro1

“E se la trovi povera, non per questo Itaca ti avrà deluso.
Fatto ormai savio, con tutta la tua esperienza addosso
già tu avrai capito ciò che Itaca vuole significare.”

 

Grazie a CAMERA

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: