Skip to content

Ad alcuni nostri “affezionati” lettori

novembre 19, 2015

 

 

Asino

Dialogare, dal Sabatini Coletti:

dialogare

[dia-lo-gà-re] v. (diàlogo, diàloghi ecc.) essere aperti al confronto con chi la pensa in modo diverso

confrontarsi

(konfron’tarsi)
verbo riflessivo rec.

mettere a confronto con altri le proprie capacità o le proprie idee
Come si vede, sia il dialogo che il confronto necessitano di aperture, di capacità, di intelligenza. Ci deve cioè essere un punto di partenza, anche non condiviso, tra interlocutori dal quale si sviluppa una dialettica che tende alla comprensione, se non all’uniformità delle idee. Non è cosi’ scontato come potrebbe sembrare confrontarsi, non tutti ci riescono. Non tutti hanno le capacità, non tutti hanno qualcosa da dire e soprattutto, non tutti quelli che commentano qui sono interessati a discutere ma piuttosto ad aggredire, affermare, offendere. A queste persone non vale la pena rispondere. A chi scrive:
“Ovvio che hezbollah non è un gruppo terrorista. Giusto i sionisti e i cagnolini americani possono dire una cosa del genere.”
non vale la pena rispondere, perché non sta confrontando nulla. La sua è solo una provocazione molto infantile e rozza.
A chi scrive
“Qui c’è solo spazio per le veline da Tel Aviv e per i commenti (pochi, molto pochi) dei cagnolini gaudenti col cervello all’ammasso che parlano di “acquisto della Palestina” magari credendoci veramente. Continua pure, alla fine la propaganda sionista fa più ridere che altro, nonostante le centinaia di milioni investiti a tutti i livelli.”
non vale la pena rispondere, perché cio’ che vuole affermare è solo la sua ignoranza abissale, il suo astio e la sua invidia per non saper confrontarsi se non a suon di parole d’ordine muffite e prive di significato.
Signori, fate altro, uscite, passeggiate, trovatevi una ragazza, coltivate un giardino, leggete, portate fuori il cane, vivete insomma e lasciate perdere la velleità di voler parlare di politica: non ne siete in grado, non potete e quindi quello che scrivete finisce dove merita, nella spazzatura virtuale.
Tante belle cose e auguri, ne avete bisogno.
Update: a Remsey che insiste: Se hai cosi’ tanto tempo da dedicarci, fallo sul serio. Di Hezbollah e della sua “ala politica” parlammo già a suo tempo. Non essere distratto. QUI, salutamme

 

From → Uncategorized

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: