Skip to content

Se volete fare affari con l’America, meglio non boicottare Israele

giugno 30, 2015

E’ fatta, Obama ha firmato la legge che tende a scoraggiare i partners europei che volessero impegnarsi in investimenti Usa e nello stesso tempo boicottare Israele.

“Fast track” è il processo per un accordo di libero scambio tra gli Stati Uniti e l’Europa, comprendente una sezione che obbliga i paesi dell’UE ad astenersi da qualsiasi forma di boicottaggio di prodotti israeliani.

obi

L’emendamento al disegno di legge afferma anche che il boicottaggio, il disinvestimento e le sanzioni contro Israele da parte dei governi, enti governativi e organizzazioni internazionali sono in contrasto con il principio di non discriminazione, sancito dall’Accordo generale sulle tariffe e il commercio (GATT), che regola gli accordi commerciali e il controllo delle tariffe.

Inoltre, il presidente dovrà spiegare quali passi il governo sta facendo per prevenire eventuali azioni legali da parte dei governi e organismi internazionali contro Israele.
Il rappresentante repubblicano Peter Roskam è stato il primo a spingere per le misure anti-boicottaggio, con l’approvazione dell’ ex ambasciatore israeliano Michael Oren, deputato del partito Kulanu.

 

From → Uncategorized

Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: