Skip to content

Ha’aretz, ma quante bugie scrivi?

marzo 7, 2013

Alla fine di gennaio, Ha’aretz  riporto’:

Un funzionario del governo ha per la prima volta riconosciuto la pratica di iniettare a donne di origine etiope il contraccettivo ad azione di lunga durata, Depo-Provera. Il Direttore Generale del Ministero della Salute, Prof. Ron Gamzu, ha incaricato le quattro organizzazioni sanitarie di non utilizzare la pratica come routine. Il ministero e le agenzie statali in precedenza avevano negato di essere a conoscenza o di avere responsabilità per tale pratica, che è stata denunciata per la prima volta cinque anni fa.  La lettera di Gamzu istruisce tutti ginecologi negli HMO a  “non rinnovare le prescrizioni di Depo-Provera per le donne di origine etiope, se per qualsiasi motivo si temesse che potessero non comprendere le implicazioni del trattamento.”

 

 

Oggi, Ha’aretz ha pubblicato una correzione, e ha riscritto l’articolo:

Nela prima versione Ha’aretz tralascio’ di dire che questa istruzione fu rilasciata “senza prendere posizione o determinare fatti in merito alle accuse mosse”, e che era riferita a tutte le donne e non solo quelle di origine etiope.

Elder of Ziyon” e altri, avevano dimostrato che Ha’aretz aveva sbagliato nel riportare la storia originale. A CAMERA / Presspectiva, in particolare, si deve la rettifica che Haaretz ha dovuto poi fare.

Elder ha dimostrato che probabilmente le donne etiopi in realtà volevano il Depo-Provera, un contraccettivo popolare in Etiopia che permette alle donne di avere il controllo sul proprio corpo, senza che i loro mariti ne siano a conoscenza. E’ stato anche sottolineato quanto fosse improbabile  che una donna ammettesse a un giornale israeliano di aver preso il contraccettivo volontariamente .

Ma questa correzione di Ha’aretz dimostra che le cose sono state anche peggiori – Ha’aretz ha volutamente frainteso e ignorato una parte fondamentale della stessa nota ministeriale, ed ha usato la sua pistola fumante! Originariamente Ha’aretz aveva scritto:

“non rinnovare le prescrizioni di Depo-Provera alle donne di origine etiope, se per qualsiasi motivo si temesse che esse potrebbero non comprendere le implicazioni del trattamento.

ma in realtà era scritto:

“Senza per questo prendere posizione o determinare fatti in merito alle accuse mosse, le istruzioni, in vigore da oggi, sono rivolte a tutti i ginecologi negli HMO per non rinnovare le prescrizioni di Depo-Provera alle donne  etiopi – o di qualsiasi altra origine, se vi fosse il minimo dubbio che esse (le pazienti) non avessero capito le implicazioni del trattamento.

 

 

Ha’aretz ha opportunamente ri-scritto l’articolo, ma il danno per “l’accusa di sangue” è stato fatto – come è stato per i loro libelli precedenti, in particolare quello del Ministero delle Finanze israeliano che avrebbe ammesso che “una situazione di apartheid esiste” in Israele, e che un sondaggio ha mostrato come “la maggior parte degli ebrei israeliani sostengano un regime di apartheid in Israele.” Anche questo, corretto in seguito.

 

 

Forse Ha’aretz ha una politica di correzione migliore di altri giornali, ma i suoi modi di riportare le notizie sono a dir poco riprovevoli. Nessun controllo, nessun editing e il violento anti-israelianismo di giornalisti che sono autorizzati a mentire di proposito per distorcere i fatti impunemente. Il modello è inconfondibile. Ognuna di queste calunnie diffuse in lungo e in largo è immediatamente riportata nei media mainstream, per non parlare dei media arabi. Le correzioni non potranno mai raggiungere seppure una piccola frazione del pubblico di tutto il mondo che ha letto, creduto e interiorizzato le bugie iniziali. Si può solo sperare che i redattori dei principali media stiano in allerta e capiscano che qualsiasi articolo di Ha’aretz è automaticamente sospetto, e deve essere verificato prima di essere ripetuto. Io non sono ottimista, però.

Articolo originale QUI

(Grazie al prof. Ugo Volli per la segnalazione)

Annunci

From → infopalle, Israele, media

5 commenti
  1. Very nice article, exactly what I was looking for.

  2. I read this post completely regarding the difference of
    newest and earlier technologies, it’s amazing article.

  3. There is definately a great deal to know about this subject.
    I really like all of the points you made.

  4. Great blog you’ve got here.. It’s hard to find high quality writing like yours nowadays.
    I honestly appreciate individuals like you! Take care!!

  5. Oh my goodness! Awesome article dude! Thank you, However I am having issues with your RSS.

    I don’t understand the reason why I cannot join it. Is there anybody having identical RSS issues? Anyone who knows the solution can you kindly respond? Thanks!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: