Skip to content

Porgimi un ramo d’ulivo…

ottobre 18, 2012

Dei contadini arabi di Cisgiordania, che lunedì hanno denunciato gli ebrei di Cisgiordania d’aver sradicato alberi di ulivo di loro proprietà, erano stati filmati poche ore prima mentre abbattevano degli alberi di ulivo con le loro mani.

 

 

 

Nei giorni scorsi, mentre la stagione della raccolta delle olive giunge al culmine, sono riprese le periodiche accuse reciproche fra palestinesi e coloni in materia di abbattimento di alberi e furto di raccolti. In un clima di tensione crescente alcune di queste polemiche sono sfociate in tafferugli, soprattutto nelle zone di Hebron e di Binyamin, senza che le due parti siano riuscite finora a produrre prove convincenti a sostegno delle rispettive accuse.

Lunedì pomeriggio alunni israeliani hanno notato dei palestinesi che abbattevano degli alberi e si sono affrettati a tornare sul luogo muniti di videocamera per filmare la scena. Sono riusciti a documentare una parte dell’operazione e hanno poi diffuso il filmato. Poche ore dopo B’Tselem, la ong israeliana per i diritti umani nei territori occupati, all’oscuro del filmato, denunciava che diversi alberi di ulivo palestinesi erano stati tagliati da ignoti, con chiara allusione alla consueta accusa contro i coloni.

 

 

Secondo i coloni, che di recente hanno deciso di mandare i loro attivisti sul terreno muniti di videocamere per contestare quelle che sostengono essere accuse infondate nei loro confronti, l’uliveto citato nella denuncia palestinese è lo stesso in cui loro hanno girato il video. Il che, secondo loro, dimostra che i palestinesi cercano di costruire false prove a sostegno delle loro accuse. “Soltanto ieri abbiamo chiesto ai nostri di portarsi appresso una videocamera – dice Benny Katzover, capo del comitato degli israeliani di Samaria – e già un giorno dopo viene documentata la provocatoria messa in scena dell’abbattimento di alcuni ulivi”.

 

 

I palestinesi e il gruppo B’Tselem sostengono che gli ulivi filmati dai coloni non sono gli stessi oggetto della loro denuncia. Ismail, uno dei contadini ripresi nel filmato, sostiene che “i coloni ci stanno calunniando; noi stavamo potando i nostri alberi, ma quelli che sono stati abbattuti erano in un altro terreno”. QUI l’articolo

QUI il filmato

One Comment
  1. Da gente capace di ammazzare i propri figli per poterne incolpare i perfidi giudei, come meravigliarsi se, allo stesso scopo, abbattono i propri alberi?

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: