Skip to content

E la barca va, ma chi sono quelli che la pagano?

ottobre 4, 2012

Della “Flotilla Estelle” sappiamo già quasi tutto; domani attraccherà a Napoli, ultima tappa prima di Gaza. Che ci sono i soliti nomi degli “odianti di professione” ad appoggiarla, Ovadia, Morgantini e compagnia brutta, anche questo sappiamo. Ma chi è lo sponsor?

Il Free Gaza Movement è l’attore chiave dietro le flottiglie che hanno cercato di violare la chiusura marittima intorno a Gaza, a sostegno di Hamas. Presieduta da Huwaida Arraf, che è anche dell’International Solidarity Movement, (oh ma guarda! sempre loro!) quella che approvava l’uso della violenza contro Israele , e il suo Board of Advisors include luminari come Naomi Klein, Peter Hansen, e Jenny Tonge. E’ sostenuta da una serie di organizzazioni e singoli, tra cui Desmond Tutu, Jewish Voice for Peace, Code Pink, la Mezzaluna Rossa Palestinese, la Rachel Corrie Foundation, George Galloway, e Neturei Karta International. Beh, non c’è che dire, un bel gruppetto. Per l’Ism qui e qui I Neturei Karta li conosciamo: sono quelli mossi da talmente profondo odio per il loro paese da correre in sostegno di Ahmad El Din Nejad, sperando metta in atto le sue minacce di distruzione di Israele.

Ma il Free Gaza Movement non è da meno; loro ad esempio sostengono la tesi aberrante che i sionisti abbiano contribuito alla Shoah , ed ecco il loro terrificante video

Tra le dichiarazioni scioccanti fatte nel video, ci sono anche le seguenti:

“Quello che sta succedendo è il grande schema nazista. C’è solo un partito politico nel mondo di oggi che si chiama “nazista”. E tu mi dirai: “bene, Adolf Hitler è morto nel 1945 e è stata la fine del partito nazista.” Ma questo perché non ti hanno mai detto che cosa fu l’origine del ‘nazismo’ . ‘Na’ è nazionalsocialismo, quello dei nazisti tedeschi, e nel 1923 ci fu un agente che faceva il doppio gioco, ando’ da Hitler e gli disse: “guarda, il vostro partito nazista, il partito nazionalsocialista, non ha preso piede. Avete bisogno di un’ alleanza”. E suggeri’ di allearsi con il partito sionista. Così il ‘Na’ del nazionalsocialismo si uni’ con il partito sionista, il partito sionista mondiale, nel 1923, e da allora in poi è stato conosciuto come nazismo, NAZISTA. La ‘zi’ sta per ‘sionisti. Ma naturalmente nessuno lo sapeva, perché la nostra mitologia popolare racconta che i nazisti terribili stavano attaccando gli ebrei “. (00:38-01:36) “E naturalmente Hitler, alleandosi con i sionisti, ha detto, “dopo tutto, avete ragione, abbiamo gli stessi obiettivi.” E così si alleò con il partito sionista e la missione dei nazisti fu costringere gli ebrei anti-sionisti ad accettare il sionismo. Ed è per questo che ci furono i campi di concentramento. Misero gli anti-sionisti ebrei nei campi di concentramento e li posero sotto l’amministrazione diretta del Sonderkommandos, gli ebrei sionisti. Così i campi di concentramento sono stati voluti dagli ebrei sionisti, al fine di punire ed eliminare gli anti-sionisti, e naturalmente questa parte dell’Olocausto non si è mai stata detta. “(4:04-4:48)

E sarebbero questi quelli umani? Avi Mayer ha messo su twitter questo video e le frasi che contiene. La Lega Anti Diffamazione ha messo on line il profilo di Mullins, quello che parlava nel video. È sconcertante constatare che non una sola delle persone o organizzazioni elencate sul sito Free Gaza Movement come associati con l’organizzazione abbia (al momento ) preso le distanze dall’evidente antisemitismo all’interno del movimento o ritirato la loro adesione a seguito di questo incidente scioccante. Dobbiamo presumere che tutte le organizzazioni elencate qui approvino le affermazioni oltraggiose di Mullins sull’Olocausto?  Non è la prima volta che il Free Gaza Movement e gli individui ad essa collegate si sono dilettati in antisemitismo. Una rapida occhiata ad alcuni dei tweet dell’organizzazione durante il mese scorso hanno rivelato più episodi nei quali l’organizzazione ha approvato propositi antisemiti o ha cercato di sovrapporre immagini naziste allo stato di Israele, tra le accuse di “genocidio”. Gilad Atzmon, uno dei “nomi eccellenti” che sostengono il Free Gaza Movement ha recensito il libro di Greta Berlin, attivista del Free Gaza Movement, “The Wondering Who?” sulla sua pagina web. Nell’approvare il ripugnante libro di Berlin Atzmon scrive: “mi fa terribilmente felice essere stato allevato come un metodista” – piuttosto, è implicito, che come un Ebreo. Come promemoria, Atzmon è così evidentemente antisemita che anche le organizzazioni più ferocemente anti-israeliane hanno preso le distanze da lui, affermando apertamente che associarvisi avrebbe danneggiato la causa. Questo, a quanto pare, non è stato sufficiente a giustificare un diniego da parte del Free Gaza Movement, che continua a promuovere tali vili antisemiti come Atzmon e Mullins, rivelando così la vera faccia dell’organizzazione, brutta faccia bigotta.

Questi sono quelli che vanno “umanitariamente” per mare. Quello che verrebbe da chiedersi è: ma De Magistris queste cose davvero le ignora?

Articolo originale

Annunci
6 commenti
  1. Per l’ISM mi permetto di segnalarti anche questo
    http://www.israeledossier.com/italiano/I%20legami%20ISM%20con%20il%20Terrore.htm
    sempre di Lee Kaplan, più vecchio e più completo.

  2. In germania c’era un partito sionista? Si imparano sempre nuove cose.

  3. andrea permalink

    interessante commento di Larry Derfner (la sua biografia è sulla dx dello schermo), interessanti anche i commenti al suo art: http://972mag.com/the-slandering-of-gaza-flotilla-activist-greta-berlin/57110/

    • ahahahha diffamare la Berlin? ma no, ci ha pensato da sola! La “scusa” della Berlin è stata “volevo postarlo sulla mia pagina e non su quella del Movimento”! Beh, certo! Poi sai, se non fossero conosciute le tesi della Berlin, magari qualcuno si potrebbe anche bere la storiella che voleva citare il video come esempio di anti-semitismo, ma purtroppo per lei cosi’ non è. Eh, in quanto a vergogna non sarebbe meglio stendere un velo pietoso? Non sarebbe più dignitoso? E anche la solita storia che chi ha scritto l’articolo sul JP sia una persona di “destra” (quale destra? Quella tedesca? Quella americana? Quella israeliana?) non è gran che; non è abbastanza vergognoso che chi si dichiara pacifista e di “sinistra” (di quale sinistra?) pubblichi cose del genere per evitare di rimarcarlo?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: