Skip to content

Cari jihadisti, non perdete di vista Israele…

agosto 25, 2012

Lo sbilanciamento della stampa internazionale nei confronti di Israele è nota ed è una delle principali cause della disinformazione. Sappiamo tutti che le campagne di odio verso lo Stato Ebraico non sono frutto di “sviste”, di fraintendimenti, ma fanno parte di una strategia di demonizzazione ben precisa. Raccontare una storia, “arricchendola” di particolari inventati di sana pianta è una delle formule che ha portato al successo tante testate giornalistiche, anche molto note. Ma a volte c’è di peggio.

 

 

L’Agenzia di stampa francese AFP, non certamente irrilevante nel panorama informativo del paese, sempre in prima fila nella delegittimazzione di Israele, ha contribuito finora a creare nell’opinione pubblica francese una pessima immagine dello Stato Ebraico.  Perché questo affanno a demonizzare? Uno dei principali giornalisti dell’Agenzia AFP, René Naba, forse ci da una risposta a questa domanda. Sul sito web Umma.com  è apparso un suo articolo intitolato: “Lettera aperta ai jihadisti di tutti i paesi” nel quale René Naba esorta  «i jihadisti di tutti i paesi a non sbagliarsi nella lotta e negli obiettivi e focalizzarsi essenzialmente su Israele ». E aggiunge: “Smettete di essere i servitori dei vostri propri  carnefici. Smettete di prendervi i calci dell’Occidente e di fare al posto loro il lavoro sporco. Osservate bene il cappio pronto per voi all’Onu che al momento opportuno vi strangolerà, con la scusa della lotta al terrorismo. La nomina di David Scharia a coordinatore giuridico per la lotta contro il terrorismo all’Onu non è frutto del caso. Guardate il sadismo della costruzione: il rappresentante di un paese che è il più grande torturatore dei Palestinesi, i vostri fratelli d’arme che voi avete completamente dimenticato nelle vostre derive cinquantenarie.”

 

Chi è René Naba ? Un ex responsabile per il mondo arabo-musulmano, al servizio diplomatico dell’Agenzia France Press, un ex consigliere del Direttore Generale di RMC/Medio Oriente, incaricato dell’informazione…

Sappiamo che l’azionario principale di AFP era un ricco libanese anti- israeliano, sappiamo che il direttore di AFP a Gerusalemme è un sostenitore della sinistra pro-palestinese, e con Naba si aggiunge un altro tassello a questo mosaico. E ci chiediamo: l’AFP puo’ continuare a pretendere un minimo di credibilità?

Articolo originale QUI

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: