Skip to content

PA: i terroristi di Monaco? Stelle fulgide

luglio 26, 2012

Ancora in merito al minuto di silenzio, chiesto al Comitato Olimpico, da più di quarant’anni, dalle famiglie degli atleti uccisi da un commando terrorista palestinese, durante le Olimpiadi di Monaco del ’72, richiesta finora rifiutata.

L’Autorità Palestinese è contraria al minuto di silenzio. Secondo il titolo del quotidiano ufficiale PA, “Gli Sports sono pensati per la pace, non per il razzismo”. Secondo Jibril Rajoub, Presidente del Comitato Olimpico Palestinese:

“Lo sport è pensato per la pace, non per il razzismo … Lo sport è un ponte d’amore, d’interconnessione, e per la diffusione della pace fra le nazioni. Non deve essere causa di divisione e di diffusione del razzismo tra le nazioni” [Al-Hayat Al-Jadida, 25 luglio 2012]

Queste parole sono apparse in una lettera inviata da Rajoub al presidente del Comitato olimpico internazionale, Jacques Rogge. La lettera “ha espresso apprezzamento per la posizione di Rogge, che si oppone alla posizione israeliana per il minuto di silenzio alla cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Londra.”

Il quotidiano PA non chiama l’omicidio degli atleti israeliani alle Olimpiadi di Monaco nel 1972,  terrorismo. Nell’articolo che riporta la lettera di Rajoub, l’uccisione degli atleti è definita  “l’operazione di Monaco, che ha avuto luogo durante le Olimpiadi di Monaco nel 1972.”

La PA è contraria al momento di silenzio perché considera l’uccisione di israeliani da parte dei palestinesi non come terrorismo, ma come eroismo. Palestinian Media Watch ha documentato la politica attuale della PA che glorifica il terrorismo e i terroristi. L’assassinio degli 11 atleti israeliani alle Olimpiadi di Monaco è presentato come il punto culminante delle “operazioni” palestinesi  e uno dei loro grandi successi. Nel 2010, l’organo di stampa ufficiale PA parlava del massacro olimpico come una “stella splendente” e il suo ideatore una “stella che brillava … allo stadio sportivo di Monaco di Baviera”.

Nella sua lettera al capo del Comitato Olimpico, Rogge, Rajoub ha elogiato il rifiuto di concedere un momento di silenzio in memoria degli atleti israeliani

 

I seguenti esempi illustrano come i leader PA e la PA ufficiale del quotidiano Al-Hayat Al-Jadida glorificano la strage olimpica ei terroristi che la misero in atto:

Onori a Amin Al-Hindi, pianificatore dell’attacco Olimpico:

“Una delle stelle che brillavano … una delle tante tappe brillanti.”

Quotidiano ufficiale PA su Al-Hindi:

“Tutti sanno che Amin Al-Hindi era una delle stelle che brillavano in uno dei luoghi più tempestosi, a livello internazionale – l’operazione che è stata effettuata presso lo stadio sportivo a Monaco di Baviera, in Germania, nel 1972, è stata solo una delle tante tappe brillanti. ” [Al-Hayat Al-Jadida, agosto 20,2010]

Segretario Generale della Presidenza di Abbas ‘, Al-Tayeb Abd Al-Rahim su Al-Hindi:

“Il Segretario generale del gabinetto del presidente, Al-Tayeb Abd Al-Rahim, ha pronunciato un discorso in cui ha elogiato le qualità del defunto. Egli ha sottolineato che la perdita di Al-Hindi è una grande perdita per il popolo palestinese, il lutto di un importante leader nazionale …

Il segretario generale della sede presidenziale ha dichiarato: ‘Continueremo nel percorso del (martire) Shahid Yasser Arafat e dei suoi compagni shahid, come Amin Al-Hindi …’ ” [Al-Hayat Al-Jadida, 19 agosto 2010]

Abbas e Fayyad in onore di Al-Hindi:

“La leadership palestinese, insieme al presidente Mahmoud Abbas, ha partecipato ieri al funerale del leader di Fatah e combattente patriota Amin Al-Hindi. Imponente funerale militare ufficiale che si è tenuto presso la sede [PA]  … Presenti presso la sede per la cerimonia di addio e per il funerale militare ufficiale, insieme al presidente [Abbas], erano il primo ministro Dr. Salam Fayyad, il segretario generale , Al-Tayeb Abd Al-Rahim, i membri del Consiglio Direttivo e del Comitato Centrale di Fatah, diversi ministri, comandanti delle forze di sicurezza, alti personale civili e militari, nonché parenti del defunto … Il Presidente Abbas e alcuni partecipanti al funerale hanno dato un ultimo sguardo d’addio al corpo, e deposte corone di fiori. Successivamente, il Presidente ed i presenti hanno letto la Fatiha [del Corano] per l’elevazione della sua anima pura. ” [Al-Hayat Al-Jadida, 19 agosto 2010]

Onori a Muhammad Daoud Oudeh, ‘Abu Daoud,’ secondo pianificatore dell’attacco Olimpico:

“Il suo nome ha brillato vivacemente nella città tedesca di Monaco di Baviera”

PA TV News, su Oudeh:

“I palestinesi sono stati sorpresi questa mattina dall’annuncio della morte di uno dei più importanti leader della rivoluzione palestinese, Muhammad Daoud Oudeh (Abu Daoud), che ha progettato l’operazione di Monaco di Baviera ed è stato uno dei più importanti ricercati da Israele nel 1970 “. [PA TV (Fatah), 4 luglio 2010]

PA daily news, su Oudeh:

“Nei ranghi dell’ala dell’OLP, Settembre Nero, ci sono stati molti illustri uomini e donne, guidati dalla Pantera  della Palestina, Salah Khalaf ‘Abu Iyad.’ Abu Daoud era uno dei suoi assistenti di spicco. Il suo nome ha brillato vivacemente nella città tedesca di Monaco di Baviera nel 1972, dove ebbero luogo le Olimpiadi. Oh, come questi eventi evolsero in un dramma violento del tipo più tragico … Che Allah abbia misericordia di questo grande combattente e patriota Fatah, Abu Daoud. ” [Al-Hayat Al-Jadida, 6 luglio 2010]

Mahmoud Abbas Oudeh: “Che  fratello meraviglioso, compagno, duro e ostinato, implacabile combattente.”

“Il presidente Mahmoud Abbas ha inviato un telegramma di cordoglio per la morte del grande combattente Muhammad Daoud Oudeh, ‘Abu Daoud,’ che è morto poco prima di raggiungere i 70 anni. Nel telegramma di condoglianze si legge:. ‘Il defunto fu uno dei leader di spicco di Fatah e visse una vita piena di lotta, sforzo ed enorme sacrificio   per il bene del problema legittimo del suo popolo, in molti ambiti. Era in prima linea su ogni campo di battaglia, con l’obiettivo di difendere la rivoluzione. Un fratello meraviglioso, compagno, duro e ostinato, implacabile combattente. ” [Al-Hayat Al-Jadida, 4 luglio 2010]

Abbas Zaki, membro del Comitato Centrale di Fatah, su Oudeh:

“Ha iniziato la sua vita come un individuo normale e l’ha conclusa con la statura gigante … Abbiamo perso un uomo di primo livello nella regione araba e sul piano del movimento rivoluzionario mondiale, in virtù delle sue azioni nobili e della sua storia gloriosa . Conferiamo onore in ogni luogo, all’interno della patria e fuori di essa, rendiamo giustizia a questo uomo potente “. [Al-Hayat Al-Jadida, 5 luglio 2010]

e continua… QUI

Annunci
3 commenti
  1. Aw, this was an exceptionally nice post. Spending some time and actual effort to create a top notch article…
    but what can I say… I hesitate a whole lot and never seem to get anything
    done.

Trackbacks & Pingbacks

  1. Olimpiadi Londra 2012: il comitato olimpico palestinese si congratula con il Cio per il mancato minuto di silenzio | Focus On Israel
  2. Terrorismo? Raptus? I media europei | Federazione Sionistica Italiana

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: