Skip to content

Ma questa è una tv israeliana? E spacca tutto

luglio 25, 2012

20 Luglio 20012, Candid Camera in un programma televisivo egiziano. Attore invitato: Imam Mubarak “Tuhami”

Driiin, Conduttrice  Iman Mubarak: “Abbiamo una telefonata … Ciao …” Voce: “Mr. Tuhami, ti amiamo e rispettiamo. Amiamo le tue opere e godiamo  dei tuoi film, ma non posso credere a quello che sto vedendo! Abbiamo l’abitudine ad amarti, ma quando ti si vede su un canale televisivo –  dubbio.. un canale televisivo israeliano … Vergognati! ”

Iman Mubarak: “La linea è caduta.” può chiamare di nuovo …

“Cari telespettatori, prendiamo una breve pausa, prima di riprendere il nostro show, ‘Con l’Altro,’ dal Cairo.

“Cosa?” Ayman Kandeel “Tuhami”: “Quella sorella era palestinese, egiziana, o cosa?”

Iman Mubarak: “Non conosco la nazionalità, ma la chiamata è stata interrotta.”

Ayman Kandeel: “Ho sentito  che diceva che questo è un canale israeliano! è un canale israeliano questo.?”

Iman Mubarak: “La produzione non ti ha detto che questo è un canale israeliano?”

Ayman Kandeel: “No!”

Amr ‘Alaa: “Qual è il problema?”

Ayman Kandeel: “Posso chiedere chi sei?”

Amr ‘Alaa: “Io sono un israeliano Stai parlando di armi … Sei un comico! Dovresti parlare di commedia, non di armi…”

Ayman Kandeel: “Bene, bene”.

Amr ‘Alaa: “Sto qui in piedi, ti sto puntando una pistola in faccia?”

Ayman Kandeel: “.. No, non me la stai puntando e non lo puoi fare.  Stai cercando di provocarmi, ma io sono tranquillo”

Amr ‘Alaa: “Sto cercando di fare la pace, quindi come puoi dire che ti sto provocando?”

Ayman Kandeel: “La pace è stata decisa dai governi, ma noi, il popolo, abbiamo criteri diversi.  Saresti cosi’ pazzo da  …”.

Amr ‘Alaa: “Questo è perché capisco che non vuoi giungere ad una soluzione …”

Ayman Kandeel: “Uomo, nessuno mi può provocare.”

Amr ‘Alaa: “Non voglio provocarti,  voglio trovare una soluzione con te.».

Ayman Kandeel: “La soluzione, mio caro ragazzo, è che devi andare dal medico per farti curare …”

Iman Mubarak: “Che cosa vuol dire?”

Ayman Kandeel: “Vuol dire che siete tutti malati E’ meglio che ne parliamo in onda.».

Amr ‘Alaa: “Siamo fuori onda adesso”.

Ayman Kandeel: “No, mi piacerebbe parlare in onda”.

Amr ‘Alaa: “Le persone malate sono quelle che cercano di fare la pace, o quelli che vanno in giro con pistole? Stai negando di avere una pistola in tasca?”

Ayman Kandeel: “Sì, ho una pistola”.

Amr ‘Alaa: “Perché, di cosa hai paura?”

Ayman Kandeel: “Ti dico di cosa ho paura: di qualche sacco di merda che cerca di attaccarmi.».

Amr ‘Alaa: “Che merda?”

Ayman Kandeel: “Qualsiasi merda: un ladro, un brigante.».

[…]

Iman Mubarak: “.. Siamo di nuovo con il nostro ospite, l’attore egiziano Ayman Kandeel Ciao, ancora una volta”

Ayman Kandeel: “Che Dio ci conceda fortuna, c’era una telefonata, che tutti hanno sentito, in cui si sostiene l’idea che questo show sta andando in onda sulla TV israeliana Non mi importa  che televisione sia questa, ma.. sono venuto a uno spettacolo che è stato girato in Egitto, su un canale TV che mi hanno detto essere tedesco … ”

Iman Mubarak: “Non abbiamo mai detto che questo era un canale tedesco.”

Ayman Kandeel: “Quando il produttore mi ha chiamato …”

Iman Mubarak: “Sono sicuro che non hai capito bene …”

Ayman Kandeel: “No, il mio udito è buono. Voi ingannate e mentite …”.

Iman Mubarak: “. Signore, non può muovere queste accuse contro di noi. Le reazioni israeliane sulle pagine dei social media …”

Ayman Kandeel [perde  la calma]: “F @ # c$ le pagine social media! sono arrivato a una intervista su un canale TV egiziano. Poi si scopre che si tratta di un canale televisivo israeliano, e si mettono qualcuno che mi da sui nervi! E’ proprio lì in piedi, fallo entrare e parlare con me. ”

Amr ‘Alaa entra in studio

Amr ‘Alaa: “Questo è il mio canale non ho mai paura. Sei tu che hai paura, ed è per questo che  hai una pistola…”

Ayman Kandeel: “Non ho una pistola”.

Amr ‘Alaa: “Non hai una pistola?”

Ayman Kandeel: “Per poter utilizzare la mia pistola contro di te, ho bisogno di sentire che vali qualcosa, ma lascia che ti dica cosa posso fare, stai qui Relax….”

Ayman Kandeel prende a schiaffi e spintoni Amr ‘Alaa

“Sei un figlio-di-una-@ $ #! Ti stai prendendo gioco di me?”

Ayman Kandeel schiaffeggia Iman Mubarak

“Tu puttana! Cosa, figli-di-puttana? Al diavolo #% $, è figli-di-b #! $ @ &!

“Figli-di-b #! $ @ &!”

Uno della produzione: “Stop! Stiamo solo scherzando con te!”.

Ayman Kandeel: “Tu dici che siete egiziani! Stai scherzando F @% $ ?!?!”

Membro di produzione: “Ayman, per favore … E’ uno scherzo! Vergogna colpire una donna.».

Membro di produzione: ” Prendile una sedia”.

Ad Ayman Kandeel viene consegnata la carta d’identità di Iman  Mubarak

Ayman Kandeel: “Non ci vedo …

Mette il documento alla luce e lo guarda

“Lei è egiziana?”

Membro di produzione: “Facciamo un applauso, per favore.”

“L’ha fatto apposta. Perché ci sei cascato così in fretta?”

Iman Mubarak: “Mi hai colpito duramente.”

Ayman Kandeel: “E ‘stato solo uno schiaffo”.

Iman Mubarak: “Vedete che cosa può accadere a un intervistatore?”

Amr ‘Alaa: “Gente, un bell’ applauso per Iman”.

Ayman Kandeel [a Iman Mubarak]: “Dopo lo spettacolo, vieni in macchina con me, ti metto una lozione sulla schiena.».

Iman Mubarak: “Io non voglio niente.”

[…]

Il video

Iman Mubarak: “Cari telespettatori, prendiamo una breve pausa, prima di continuare con [l’attrice] Mayar Al-Beblawi”. […]

The show must go on! Un bell’applauso!

QUI

Annunci
2 commenti
  1. You pointed roughly finicky subject matter. These tips are very beneficial.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: