Skip to content

Aiuto! La zanzara drone!

giugno 20, 2012

Quante sono le pagine in rete che campano sulla credulità dei lettori? Milioni. Notizie farlocche, magari vecchie di anni, periodicamente riciclate per dare un po’ di verve ad un momento di “stanca” redazionale. Pagine che si beano dei complottismi annunciati sempre con toni gravi e definitivi, e guarda caso, che hanno spesso protagonisti gli “odiati imperi del male”: Israele e America. Eh si’, non dobbiamo fare lo sbaglio di credere che le spie avvoltoio, o squalo o scoiattolo siano fole buone solo per il pubblico arabo poco smaliziato, no! Anche da noi, possiamo vantare alcuni di questi “giornalisti da baraccone”. UN esempio ce lo da la pagina fb: Cose che nessuno ti dirà, No Censura. Abitualmente questa pagina getta ai suoi lettori l’osso anti isaeliano anti semita e poi si gode lo spettacolo. Ogni tanto superano sè stessi. Ecco cosa hanno presentato stavolta:

 

La terribile zanzara tecnologica! Capace di iniettare chissà quali malattie e veleni! Orrore! Nemmeno con il DDT ci si puo’ difendere!  La presentano cosi’:

NANOTECNOLOGIE MILITARI: L’INCREDIBILE ZANZARA DRONE

E’ l’ultimo “giocattolino” dell’esercito americano, già in produzione. Un insetto drone, controllabile a grande distanza e dotato di telecamera, microfono e siringa. Secondo le autorità è in grado di prelevare DNA o iniettare dispositivi RFID di localizzazione nella persona-obiettivo, provocando una sensazione di dolore quasi impercettibile, paragonabile a quello provocato dalla puntura di una normalissima zanzara. Ovviamente gli utilizzi a cui potrebbe essere destinato dai servizi segreti sono molteplici: può essere utilizzato come spia, essendo dotato di telecamera e microfono, ma anche come “silenzioso sicario”, iniettando nella vittima prescelta, al posto del chip RFID uno dei potentissimi veleni disponibili nel mercato, in grado di provocare arresti cardiaci, facendo pensare a un decesso naturale. La “zanzara drone” può penetrare in una villa sorvegliatissima, eludendo guardiani e sistemi di allarme, passando a fianco degli addetti alla sorveglianza, penetrando attraverso una finestra o una semplice fessura, per poi magari essere “parcheggiata” sopra un armadio fino a quando la vittima non se ne va a dormire, pungerla e abbandonare l’ambiente senza lasciare traccia e destare sospetti. Le tecnologie militari sono avanzatissime, ed è obbligatorio considerare che la maggioranza di queste sono mantenute segrete. Negli ultimi anni hanno “svelato” qualche scoperta, ma sulle tecnologie più importanti è mantenuto lo stretto segreto militare. Sappiamo che è stato persino approntato un “lettore di onde cerebrali” i cui utilizzi potrebbero essere molteplici, armi “psicotroniche” e chissà quali altri marchingegni in grado di uccidere.

La zanzara drone!!!!!! Legge le onde cerebrali! Siamo fritti! Fra i lettori è il panico! I commenti sono uno più allarmato dell’altro!

“zanzare bombe tecnologie, moriremo tutti, è la fine, americani bastardi, armi chimiche, futuro comandato da robot ecc. lo dicevamo anche 10 anni fa, ma come vedete giriamo ancora con macchine a benzina e quattro ruote invece di propulsori, e ogni giorno pensiamo a vivere nel nostro paese/città e queste cose neanche ci sfiorano nella vita di tutti i giorni”

Fantascienza? Ve la bevete come una fanta….ma è scienza! 

quindi ci microchippano tutti allora! ..anke se non volevamo! ..che storia! (sarà davvero una guerra mondiale allora…ma di come non se l’eran mai viste prma!.. questa volta o i popoli vanno al potere o non ce la si farà + (pensa te cosa studiano sti figli di puttana, con la scusa di tenerci a bada con la politica o le news del giorno (occultate e disinformanti almeno x il 90%)! ..ci stan x fare la festa! ..e non ce lo dicono ahahahh (bastardi figli di un Dio minore!”

“Ma questa è la nostra fine!! ma come possiamo difenderci?”

Miracolosamente, questa volta, Israele è restato fuori dai commenti, chissà perché.

Ed ecco il “babbo” della zanzara drone: l’artista russo Turi Savelich, la zanzara bionica è una sua creazione!  Ma forse, più ancora dei commenti apocalittici di quelli che ci sono cascati, fanno impressione quelli che hanno seguito i link dei tre o quattro volonterosi (su 396 commenti al momento), che si sono presi la briga di  postare la vera natura della pericolosa zanzara artistica: bufala? non bufala? chi puo’ dirlo? che importa? siamo tutti in pericolo.

Bufala, non bufala….Qualcuno di voi ha visto I pirati dei caraibi?Jack Sparrow dice la verità sapendo che gli altri non lo credono, facile no?”

“Dubito dell’esistenza di questa roba,ma entro poco tempo saremo in grado di mettere su armate totalmente meccanizzate.Ben presto avremo robot in ogni esercito,non intelligenze artificiali,ma pur sempre robot.”

mah bufala o no in ogni caso ci tengono nascoste tante di quelle cose che se ne venissimo a sapere anche solo la meta non so che conseguenze ci sarebbero”

“il problema non è se sia vero o falso, tanto lo impareranno (forse) i nostri figli… il fatto è che non serve trinciare giudizi se non si hanno elementi concreti di conoscenza. su che base possiamo dire che sia vero, o che non sia vero? è solo aria alla bocca. anche perché in ogni caso non potremmo farci niente.”

Ecco, il problema non è se sia vero o non sia vero, potrebbe in ogni caso esserlo! E intanto si crea opinione. Questa pagina? 329.000 iscritti!

10 commenti
  1. Tribbio permalink

    ma che articolo è? fa veramente ridere, boh

  2. Tribbio permalink

    ok cazzo bastava che lo dicevate subito che era un’opera d’arte

    • l’avresti fatta più corta? Perché? Ci sono pagine e pagine che ci hanno versato inchiostro per presentarla come l’ultimo ritrovato della manipolazione dei neuroni!

  3. poveri voi che scrivete queste cose e non riuscite a vedere oltre a quel che vi vogliono mostrare….

  4. Hello there! This blog post could not be written any better!
    Looking at this article reminds me of my previous
    roommate! He constantly kept preaching about this.
    I am going to forward this article to him. Fairly certain he’s going to have a good read. Thanks for sharing!

  5. marco permalink

    …. mmmm… respirati un po di amianto, una volta dicevano che non faceva nulla per la salute🙂

Trackbacks & Pingbacks

  1. NANOTECNOLOGIE MILITARI: L'INCREDIBILE ZANZARA DRONE

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: