Skip to content

La bugia che non vuole morire

maggio 1, 2012

 

L’8 febbraio 2012 l’ Information  Intelligence and Terrorism Center  ha pubblicato 400 pagine del libro, tradotto in farsi, di  Hadassa Ben-Itto: ” La Bugia che non vuole morire: I protocolli dei Savi di Sion”. Vi si può accedere  QUI  L’introduzione contiene una sezione scritta dall’autore appositamente per gli iraniani.

Il libro del  Giudice Ben-Itto è già stato tradotto in dieci lingue: ebraico, inglese, tedesco, russo, spagnolo, olandese, rumeno, ungherese, bulgaro e arabo. La traduzione in arabo è stata pubblicata da Kul Publishers Shi, Haifa, nel luglio 2010 e postata sul sito web ITIC, ed è stata ampiamente recensita dai media arabi…

In Iran, i protocolli sono apparsi  più volte,  ad opera del regime o di enti ad esso collegati  La prima volta  fu nell’estate del 1978, durante gli eventi che portarono alla Rivoluzione islamica, e furono utilizzati come arma contro lo Scià, Israele e gli ebrei. Nel 1985 una nuova edizione fu stampata e distribuita  dal dipartimento per le relazioni internazionali dell’Organizzazione per la Propagazione islamica di Teheran . Una fondazione denominata “Il Santuario della Imam Reza” a Mashhad finanzio’ un’edizione che fu pubblicata nel 1994, e alcuni  brani apparsero nei media iraniani. L’edizione dell’ Organizzazione per la propagazione islamica fu presentata anche alla Fiera del libro di Francoforte nel 2005.

Una delle versioni dei Protocolli fu  tradotta dall’arabo al persiano da Hamid Reza Sheikhi in Iran e pubblicata dalla Fondazione per la Ricerca Islamica con il titolo “I Protocolli dei Savi Anziani di Sion: il piano di lavoro per il sionismo globale”. La terza edizione di questa versione è apparsa in Iran nel 2005-6 e catalogata nella biblioteca nazionale iraniana (n. 1.062.209). Si trattava di una traduzione in farsi di una versione curata e tradotta da Ajaj Nuwayhid, un druso libanese (la sua traduzione è stata pubblicata in diverse versioni a Beirut e Damasco e diffusa in tutto il mondo arabo-musulmano, inclusa l’Autorità palestinese).

Diffondere I Protocolli ed i suoi temi fa parte della politica antisemita del regime iraniano che include la negazione della Shoah, l’appello per la distruzione dello Stato d’Israele, e la propaganda d’odio diretta contro Israele e il popolo ebraico. L’Iran esporta anche il suo antisemitismo in Occidente, e l’esempio  è stato alla Fiera internazionale del libro tenutasi a Francoforte nel 2005, dove l’Iran ha venduto una selezione dei suoi libri anti-israeliani, alcuni dei quali in lingua inglese.

Il libro del Giudice Ben-Itto traccia le radici dei Protocolli e la loro circolazione dalla Russia verso l’Europa e in tutto il mondo.

La traduzione del libro di Hadassa Ben-Itto in persiano è particolarmente importante. Per la prima volta dalla seconda guerra mondiale, I Protocolli dei Savi di Sion sono stati usati come arma strategica nelle mani di un regime di stato, in questo caso il regime iraniano, come parte del suo piano deliberato di distruggere lo Stato di Israele . Inoltre, l’esistenza della “cospirazione ebraica: per conquistare il mondo” è entrata a far parte della percezione iraniana al punto da essere considerata, in assoluto, verità inconfutabile.

La traduzione di “The Lie..” in  persiano stabilisce un precedente nell’esporre al lettore iraniano una nuova prospettiva sui Protocolli, completamente diversa da ciò a cui è abituato. Il libro è stato scritto da un giudice e ha coinvolto una grande mole di attenta ricerca. E ‘facile da leggere e presenta ad ogni lettore iraniano  amante della  verità i fatti reali che stanno dietro i Protocolli.

http://elderofziyon.blogspot.fr/2012/02/book-that-debunks-protocols-translated.html

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: